Uffizi, revocato lo sciopero per Pasqua

MILANO – Sciopero ritirato per Pasqua e Pasquetta agli Uffizi e negli altri musei statali fiorentini. E’ stato siglato, al ministero dei Beni culturali, l’accordo con i sindacati per l’inserimento della clausola sociale, idonea ad assicurare la stabilità dei livelli occupazionali e retributivi, nei bandi di appalto dei servizi aggiuntivi delle gallerie. A firmare l’intesa, il ministro Dario Franceschini e Filcams Cgil, Fisascal Cisl e Uiltucs Uil.

 

I sindacati: “Obiettivo raggiunto”. Così i sindacati commentano l’accordo raggiunto stamani. “Volevamo garanzie per i lavoratori dei servizi aggiuntivi dei musei, e le abbiamo ottenute – ha detto Massimiliano Bianchi, di Filcams Cgil – il ministro ha compreso le nostre ragioni, siamo soddisfatti. Questa è la buona politica: quella che trova soluzioni giuste partendo dal confronto tra posizioni diverse”. Per Marco Conficconi, Uiltucs, “è stato scongiurato lo sciopero, salvaguardando al contempo i diritti dei lavoratori e la sicurezza economica delle loro famiglie”.

 
I musei statali fiorentini saranno aperti anche a Pasquetta. Franceschini: ‘Impegni rispettati’. ”Ho incontrato i sindacati e abbiamo firmato il protocollo che conferma l’impegno che avevo già assunto”. Cosí il ministro di beni culturali e turismo Dario Franceschini intervenuto alla vernice della mostra ‘Barocco a Roma’ a Palazzo Cipolla. Nella lettera inviata alla Consip, ”mi ero impegnato che future gare, non solo quelle di Firenze, che finalmente regolano il sistema di gare delle concessioni dei servizi aggiuntivi nei musei, sia tenuta presente la clausola sociale che tutela i lavoratori”.

 
30 marzo 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Tags

Libreriamo