Sequestrata la fornace di Montalbano, pericolo di crolli

Luca Zingaretti alla fornace

MILANO – I sigilli alla “Fornace Penna” non li ha messi il celebre Commissario Montalbano, eppure l’importante testimonianza dello sviluppo industriale siciliano nel Novecento a Sampieri, è sotto sequestro. L’opera situata nella frazione di Scicli (Rg), è uno dei luoghi della fiction “Il Commissario Montalbano”, e – dato il pericolo di crolli – è considerata inagibile.

LA FORNACE – La fornace è stata sottoposta a vincolo di tutela di tipo etnoantropologico ed è stata sequestrata dai carabinieri su disposizione del gip di Ragusa su richiesta della Procura a causa del suo totale stato di abbandono e degrado. 21 persone, gli eredi del fondatore, il barone Guglielmo Penna, sono ritenute responsabili per danneggiamento al patrimonio archeologico, storico o artistico nazionale ed omissione di lavori in edifici o costruzioni che minacciano rovina.

IL PERICOLO – Considerati i consistenti danni alla struttura, interessata anche da crolli parziali, è ora off limits. La tappa obbligata del tour nei luoghi siciliani del commissario di Camilleri, la “Mannara” (così è chiamata nei film) non sarà più accessibile, anche le troppe visite potrebbero aver peggiorato lo stato della fornace.

© Riproduzione Riservata
Tags

Libreriamo