Scontro culturale, Picasso lascia il posto agli alunni del complesso scolastico di Cesarano

25072014131955_sm_8440

La mostra di Picasso ”Eclettismo di un genio” a villa Fiorentino dovrà chiudere i battenti un mese e mezzo prima del previsto per fare spazio a un’intera scuola che si trasferisce nello stesso edificio

MILANO – Sorrento è da sempre culla di cultura, e in città è in programma fino al 12 ottobre a Villa Fiorentino un’esposizione, “Eclettismo di un genio”, del grande maestro spagnolo Picasso. In realtà la mostra dovrà chiudere i battenti un mese e mezzo prima. Il motivo? Perché saranno proprio le sale della Villa a dover ospitare provvisoriamente le aule del plesso scolastico di Cesarano, chiuso il 31 marzo scorso per sopravvenuti problemi di staticità dell’edificio.

LA SITUAZIONE ATTUALE – Da lunedì 31 marzo, il plesso scolastico di via Cesarano, a Sorrento, è stato chiuso per consentire lavori di rifacimento dell’intonaco dei solai. ‘Il provvedimento si è reso necessario a seguito di segnalazioni di alcune crepe nel soffitto. Provvederemo ad una prima verifica sulla situazione e una volta chiarito il quadro, potremo essere più precisi circa la data di riapertura della scuola’, spiega l’assessore all’Edilizia Pubblica, Raffaele Apreda. Ma non c’era un altro spazio in tutta la città dove trasferire gli spazi della scuola materna ed elementare? Sembra di no. Purtroppo non un ottimo esempio di educazione artistica e civica per i ragazzi. La decisione è stata resa nota dal sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, dopo la gara, andata deserta, per il noleggio di una struttura prefabbricata dove poter sistemare i 150 bambini che frequentano le sei classi della scuola dell’infanzia e di quella primaria. Con l’inizio dell’anno scolastico, dunque, l’arte del maestro spagnolo dovrà lasciare spazio agli alunni, a meno che non si trovino altre soluzioni.

SINDACO DI SORRENTO – “In questi giorni abbiamo preso in considerazione diverse soluzioni – spiega Giuseppe Cuomo – e, ad oggi, la sede di Villa Fiorentino ci sembra la più idonea. Siamo consapevoli dei disagi arrecati alla programmazione di mostre ed eventi. Non ultima la prestigiosa esposizione dedicata a Pablo Picasso la cui chiusura, nostro malgrado, dovrà a questo punto essere anticipata al 31 agosto. Ma la serenità dei nostri bambini e delle loro famiglie hanno la priorità. Il diritto allo studio è più importante di ogni altra qualsivoglia considerazione”. Nessun accenno a eventuali sedi alternative che avrebbero potuto ospitare le aule del plesso scolastico o in alternativa la mostra stessa di Picasso, solo la certezza che Villa Fiorentino sia la sola e unica alternativa possibile.

28 luglio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Tags

Libreriamo

Da oggi anche il patrimonio artistico ha una sua linea di emergenza. Si chiama Culture Help e si propone di segnalare gli abusi che colpiscono tutti i giorni il patrimonio artistico italiano. La nuova linea raccoglierà le denunce e  darà voce a tutti i coloro che sono testimoni di danni, violazioni, disservizi, cattiva gestione nei confronti dai beni monumentali, culturali e artistici italiani.

Culture Help è ideata, gestita e sostenuta da Libreriamo  e si propone di dare voce a tutti i cittadini che vogliono segnalare abusi alla cultura attraverso gli strumenti che la rete oggi può offrire.

Culture Help darà voce anche ai giornalisti delle diverse testate locali e ai blogger presenti in rete, i quali sono già impegnati a segnalare abusi e danneggiamenti, disservizi e cattiva gestione e grazie al sostegno della community di Libreriamo potranno avere più forza per fare arrivare il loro messaggio.