Restauro concluso, torna l’acqua alla Fontana di Trevi

Restauro concluso, torna l'acqua alla fontana di Trevi

MILANO – Ieri sera è stata riaperta al pubblico, dopo 17 mesi di restauro e una spesa di 2,2 milioni di euro, la Fontana di Trevi. Il capolavoro di Nicola Salvi, realizzato nel 1732, è tornato a dominare la piazza in tutto il suo splendore. La notizia della riapertura ha raggiunto in poco tempo tutto il mondo trovando ampio spazio su tutti i media esteri.

IL RESTAURO – I lavori, costati poco più di due milioni di euro, sono stati finanziati dalla casa di moda romana Fendi. La cerimonia si è tenuta ieri sera in serata quando la fontana, liberata dall’impalcatura, è stata riempita d’acqua e dotata di una nuova illuminazione a led studiata per valorizzare il monumento. Nel corso di questi ultimi 17 mesi, comunque, la fontana non è stata completamente chiusa al pubblico ed era stata addirittura costruita una vasca che permetteva il lancio della monetina. L’ultimo restauro importante risaliva al 1989.

© Riproduzione Riservata
Tags

Libreriamo

Da oggi anche il patrimonio artistico ha una sua linea di emergenza. Si chiama Culture Help e si propone di segnalare gli abusi che colpiscono tutti i giorni il patrimonio artistico italiano. La nuova linea raccoglierà le denunce e  darà voce a tutti i coloro che sono testimoni di danni, violazioni, disservizi, cattiva gestione nei confronti dai beni monumentali, culturali e artistici italiani.

Culture Help è ideata, gestita e sostenuta da Libreriamo  e si propone di dare voce a tutti i cittadini che vogliono segnalare abusi alla cultura attraverso gli strumenti che la rete oggi può offrire.

Culture Help darà voce anche ai giornalisti delle diverse testate locali e ai blogger presenti in rete, i quali sono già impegnati a segnalare abusi e danneggiamenti, disservizi e cattiva gestione e grazie al sostegno della community di Libreriamo potranno avere più forza per fare arrivare il loro messaggio.