Pitti Uomo, la moda che fa bene all’arte

Pitti Uomo, la moda che fa bene all'arte.

MILANO – Dario Franceschini ha inaugurato la 89esima edizione di Pitti uomo a Firenze. In molti si chiederanno perché il ministro dei Beni Culturali abbia presenziato a un evento “fashion”. Gli imprenditori della moda hanno sostenuto il patrimonio storico e artistico italiano anche prima dell’Art Bonus, ovvero il decreto che favorisce il mecenatismo con l’abbattimento del cumulo fiscale. La moda, inoltre, in Italia, è cultura, storia e turismo.

ART BONUS – Nel 2015 57 milioni di donazioni hanno permesso una maggiore tutela del nostro patrimonio culturale. La speranza del ministro è quella che il 2016 possa essere anche più proficuo.

PITTI UOMO – “Mi sento qua più come ministro del turismo che come ministro della cultura: la moda italiana è una delle grandi carte della credibilità italiana nel mondo. Investire sulla moda e sulla capitale della moda come Firenze è un dovere del ministro della cultura”. A dirlo lo stesso ministro felice dell’invito alla kermesse fiorentina.

© Riproduzione Riservata
Tags

Libreriamo

Da oggi anche il patrimonio artistico ha una sua linea di emergenza. Si chiama Culture Help e si propone di segnalare gli abusi che colpiscono tutti i giorni il patrimonio artistico italiano. La nuova linea raccoglierà le denunce e  darà voce a tutti i coloro che sono testimoni di danni, violazioni, disservizi, cattiva gestione nei confronti dai beni monumentali, culturali e artistici italiani.

Culture Help è ideata, gestita e sostenuta da Libreriamo  e si propone di dare voce a tutti i cittadini che vogliono segnalare abusi alla cultura attraverso gli strumenti che la rete oggi può offrire.

Culture Help darà voce anche ai giornalisti delle diverse testate locali e ai blogger presenti in rete, i quali sono già impegnati a segnalare abusi e danneggiamenti, disservizi e cattiva gestione e grazie al sostegno della community di Libreriamo potranno avere più forza per fare arrivare il loro messaggio.