Leonardo, il Louvre restaura il “San Giovanni Battista”

Leonardo, il Louvre restaura il "San Giovanni Battista".

MILANO – Il Louvre inizierà il ripristino di uno dei più famosi dipinti di Leonardo da Vinci. Nelle prossime settimane, “San Giovanni Battista” verrà restaurato. Il capolavoro si trova, appunto, nel museo parigino accanto ad altri due quadri recentemente restaurati e sempre del pittore toscano: “Sant’Anna, la Vergine, il Bambino” e “Il Ritratto di DamaLa Belle Ferronnière”.

Leonardo da Vinci 'San Giovanni Battista,' 1513-1515

IL RESTAURO – Il museo rivela come i diversi strati di vernice, applicati sul ritratto di un intrigante e androgino San Giovanni Battista, nel proteggerlo siano divenuti opachi, mascherando parti importanti della pittura, tra cui la croce che porta e la pelliccia che indossa il giovane. “I dettagli sono in ombra ora, mentre 10 o 20 anni fa erano più visibili”, afferma Vincent Delieuvin, conservatore capo per la rinascimentale italiana al Louvre. Alcuni esperti dicono che il restauro potrebbe contaminare il dipinto.

LE REAZIONI – I funzionari Louvre sono preoccupati dal restauro. “Quello che vogliamo è ridurre gli strati di vernice”, dice Sébastien Allard, direttore del dipartimento dei Dipinti del Louvre, “La dottrina presso il dipartimento è la prudenza e pragmatismo”. E aggiunge: “Nel corso dell’Otto e Novecento il dipinto è stato riverniciato più volte nel tentativo di ringiovanirlo. Sono stati aggiunti almeno quindici strati. È il Leonardo più riverniciato di tutti”.

© Riproduzione Riservata
Tags

Libreriamo

Da oggi anche il patrimonio artistico ha una sua linea di emergenza. Si chiama Culture Help e si propone di segnalare gli abusi che colpiscono tutti i giorni il patrimonio artistico italiano. La nuova linea raccoglierà le denunce e  darà voce a tutti i coloro che sono testimoni di danni, violazioni, disservizi, cattiva gestione nei confronti dai beni monumentali, culturali e artistici italiani.

Culture Help è ideata, gestita e sostenuta da Libreriamo  e si propone di dare voce a tutti i cittadini che vogliono segnalare abusi alla cultura attraverso gli strumenti che la rete oggi può offrire.

Culture Help darà voce anche ai giornalisti delle diverse testate locali e ai blogger presenti in rete, i quali sono già impegnati a segnalare abusi e danneggiamenti, disservizi e cattiva gestione e grazie al sostegno della community di Libreriamo potranno avere più forza per fare arrivare il loro messaggio.